“SEO per e-commerce” è la guida perfetta per chi vuole diventare un SEO specialist

Sei giovane e devi capire cosa vuoi fare, a livello lavorativo, della tua vita?

Ti affascinano molto i lavori che si fanno sul web?

Se la risposta è si, allora dovresti, seriamente, valutare di diventare un SEO specialist, per sapere come fare clicca qui.

Fare il SEO specialist non è affatto facile, ma neppure impossibile! Sono necessari, però, tanto impegno e dedizione.

Ma cosa bisogna fare per diventare un SEO specialist?

Se non lo sai, allora, devi assolutamente leggere il libro “SEO per e-commerce” di Ivan Cutolo.

Chi è Ivan Cutolo?

Ivan Cutolo è uno dei più quotati SEO specialist italiani, inoltre è un consulente e-commerce, oltre ad essere founder insieme ad Antonella Apicella della web agency SEOchef.

Nel libro “SEO per e-commerce”, Ivan Cutolo racconta la sua esperienza professionale; narra le sue vicende sin da quando era un adolescente con la passione per i computer che, nel corso degli anni, ha lavorato tanto fino a creare un e-commerce per vendere i prodotti dell’azienda di famiglia, cioè una tipografia. Grazie allo shop online realizzato per la tipografia di famiglia, non solo ha fatto aumentare a dismisura le conversioni, e quindi il fatturato, dell’azienda ma si è anche piazzato al secondo posto del concorso “Premio www del Sole 24 Ore”.

Questo è stato il trampolino di lancio verso una carriera costellata di successi.

Dopo poco, Ivan Cutolo ha creato la web agency SEOchef con Antonella Apicella, web strategies nonché anche moglie di Ivan Cutolo.

La web agency SEOchef conta clienti sparsi in tutta Italia, in vari mercati e settori, che si fanno guidare da Ivan Cutolo nella scalata alla SERP di Google.

Il successo di tanti shop online è dovuto al metodo applicato da Ivan Cutolo, un metodo testato in tanti anni di esperienza e risultato vincente. Tutto questo viene raccontato da Ivan Cutolo nel libro “SEO per e-commerce”.

Come dice Ivan Cutolo la “La SEO è fatica e sudore, se non stai facendo fatica, se non stai sudando per il tuo progetto, probabilmente non è SEO”; ed è proprio la verità!

La SEO non è facile ma la si può fare, se ci si impegna davvero tanto!

Se vuoi davvero diventare un SEO specialist di successo, allora devi assolutamente leggere il libro “SEO per e-commerce” di Ivan Cutolo; pagina dopo pagina, Ivan Cutolo ti guiderà e ti farà capire tutto ciò che si deve fare e tutto quello che non si deve fare.

Capirai non solo come si diventa SEO specialist, ma anche tutte le tecniche per portare un e-commerce al successo.

Cosa aspetti?

Acquista subito il libro “SEO per e-commerce” di Ivan Cutolo.

Inizia subito a creare la tua carriera nel mondo del web!

L’intimo per la donna

La lingerie femminile è, ormai, diventata importante quanto l’abbigliamento esterno.

Un tempo, le donne non davano importanza a quello che indossavano sotto gli abiti in quanto si badava alla comodità e la società non dava il giusto risalto all’intimo femminile.

Negli ultimi trent’anni, a poco a poco, le cose sono cambiate: l’intimo femminile ha avuto il risalto che meritava. Su https://www.intimando.com/it trovi l’intimo dei tuoi sogni.

Molti brand si sono adeguati alle nuove tendenze e, nel frattempo, nuovi marchi di intimo femminile sono nati.

Non esistono più solo i reggiseni e le mutande bianche o nere, ma sul mercato ci sono un’infinità di tipologie di reggiseni in diversi colori e modelli e lo stesso vale per le mutande che, ormai, non si chiamano più così ma cambiano nome in base alla tipologia di modello.

Tante aziende di intimo realizzano anche completini abbinati, in cui reggiseno e slip sono realizzati con lo stesso materiale, gli stessi colori e le stesse fantasie; questo per rispondere alle esigenze delle donne che, oltre a voler abbinare i capi indossati e visibili all’esterno vogliono abbinare anche la biancheria intima che indossano.

Per chi predilige acquistare slip e reggiseni “spaiati” la scelta è enorme: gli slip (o mutande) si adeguano a quello che indossiamo, nel senso che se una donna sceglie di vestire un abito aderente allora sotto deve indossare gli slip senza cuciture, che così non si intravedono dall’abito; se una donna decide di indossare un jeans allora può concedersi un normale e morbido slip in cotone oppure una culotte; per chi ama indossare pantaloni attillati o jeans skinny la scelta migliore sono gli slip detti “basiliani” o i perizoma.

Inoltre, gli slip sono realizzati sia a vita bassa che a vita alta, proprio per adeguarsi ai pantaloni che vengono indossati.

Anche per i reggiseni la scelta è ampissima.

Ogni donna, ormai, ha la possibilità di scegliere il reggiseno che più valorizza il suo décolleté e che la faccia sentire comoda e a suo agio tutto il giorno: ci sono i reggiseni push up che danno volume, quelli a fascia da indossare sotto gli abiti senza spalline, quelli adatti alle maglie dalla scollatura profonda, quelli senza imbottitura per le donne dal seno prosperoso, quelli con il ferretto, quelli senza ferretto, la brasserie, il triangolo, il balconcino, ecc. Insomma, in base alle differenti esigenze si può trovare il giusto reggiseno!

Molte donne, durante l’inverno, scelgono di indossare delle canottiere intime sotto gli abiti: ottima decisione per ripararsi dalle temperature rigide. Anche le canottiere, o maglie intime, vengono realizzate in mille modi differenti: da quelle basiche a quelle più elaborate, da quelle con le spalline sottili a quelle con le spalline più larghe, oppure a mezza manica. Anche la canottiera si può, tranquillamente, scegliere e adeguare a quello che si indossa sopra, anzi in alcuni casi può far proprio parte dell’outfit.

Per le occasioni speciali, invece, la donna può anche scegliere l’intimo modellante contenitivo che aiuta a coprire i difetti e ad esaltare i pregi del proprio corpo.

Ad ogni donna il suo intimo!

Studiare la musica

Lo studio della musica è fondamentale.

Suonare uno strumento, infatti, è molto difficile anche se bellissimo.

Per diventare un vero musicista è necessario: possedere lo strumento che si desidera imparare a suonare, frequentare una scuola di musica con docenti dotati di esperienza provata, acquistare i libri giusti che ti permetteranno di esercitarti e studiare anche a casa. Se il tuo sogno è quello di diventare un musicista professionista allora devi necessariamente studiare e conoscere approfonditamente la musica e, per farlo, avrai bisogno di libri specifici che puoi trovare cliccando qui: https://www.ciaravola.it

Ovviamente, oltre a tutte le cose elencate, bisogna avere tanta forza di volontà, amore e passione per la musica, ed è assolutamente necessario impegnarsi tanto.

I musicisti fanno davvero molti sacrifici per imparare a suonare lo strumento musicale che li appassiona, che può essere il pianoforte, il flauto, la tromba, la batteria, l’arpa, la chitarra classica, la chitarra elettrica, il basso, il violino, il violoncello, il sax, il trombone, l’armonica, il clarinetto, e tanti altri.

Spesso alcuni musicisti sanno anche suonare più strumenti ma sono specializzati solo in uno: non esiste un pianista professionista che è anche un chitarrista professionista. Il vero musicista è specializzato ed esperto solo su uno strumento ma, essendo appassionato di musica e lavorando nel settore, non disdegna gli altri strumenti e sa anche come suonare quelli.

Il musicista però non è solo colui che suona in una orchestra, molti musicisti, infatti, fanno parte di gruppi musicali o sono dei professionisti che lavorano per vari cantanti durante i loro tour in giro per il mondo. Ci sono anche musicisti che diventano direttori d’orchestra, mentre ci sono musicisti che diventano professori di musica sia a scuola (in genere si studia musica, in Italia, durante le scuole medie), sia al conservatorio, sia in scuole private in cui si insegna a suonare vari strumenti.

La musica, infatti, fornisce tantissimi sbocchi professionali.

Inoltre, la musica è una delle più belle forme d’arte che, anche se non ce ne rendiamo conto, fa parte della nostra vita di tutti i giorni.

Quando ci mettiamo in macchina il primo gesto che facciamo è quello di pigiare il bottone per accendere la radio, quando facciamo la doccia o il bagno mettiamo un po’ di musica per rilassarci, se facciamo sport non possiamo fare a meno della nostra playlist sullo smartphone.

La musica serve per farci stare bene, è qualcosa in grado di curarci, alcune melodie sembrano descrivere alla perfezione i nostri stati d’animo. La musica è come un’amica in grado di capire e comprendere quello che proviamo… senza bisogno di esprimerlo a parole.

Diventare un musicista professionista è un’opportunità che permette non solo di approfondire una passione e farne un mestiere, ma rappresenta anche la possibilità di creare arte allo stato puro, una melodia che certamente farà bene al cuore di qualcuno.

Il box doccia

Il box doccia è estremamente comodo e pratico, inoltre è facile inserire un box doccia anche in un bagno dalle dimensioni ridotte perché sul mercato ci sono box doccia in misure differenti.

Per chi ha una stanza da bagno dalle dimensioni ridotte, nella maggior parte dei casi, è meglio scegliere un box doccia angolare, che può andare ad incastro in uno degli angoli del bagno; per chi ha la fortuna di avere una stanza da bagno molto spaziosa è meglio scegliere un box doccia semicircolare, che è molto comodo e bello esteticamente. Su https://www.idroclic.it/ troverai una vasta gamma di box doccia utili per le tue esigenze.

Fare la doccia non è solo un modo per lavarsi, è anche un momento che serve per darsi carica la mattina mentre, quando ci si fa la doccia la sera dopo una lunga giornata fuori diventa un momento di relax.

Per chi ama mantenersi in forma e prendersi cura della propria pelle la doccia può essere molto utile, soprattutto quando si alternano getti di acqua calda con getti di acqua fredda, cioè si fa la famosa ‘doccia di contrasto’.

La doccia di contrasto consiste, appunto, nell’alternanza tra l’acqua calda e l’acqua fredda: dopo che ci si è lavati, come d’abitudine con l’acqua calda, bisogna far scorrere sul corpo l’acqua fredda, e così via per quattro o cinque volte. L’alternanza dell’acqua calda con quella fredda serve per riattivare la circolazione e tonificare la pelle, è un ottimo metodo quindi per contrastare la ritenzione idrica e la cellulite.

Visto che il box doccia serve per tante cose ed in molti momenti della giornata bisogna scegliere quello giusto, in grado di soddisfare le proprie esigenze sempre stando attenti alla funzionalità.

Per rendere il box doccia perfettamente conforme ai nostri desideri basta scegliere gli accessori giusti, quelli che lo renderanno come lo desideriamo.

Bisogna partire scegliendo il soffione; ce ne sono di tanti tipi in commercio, più lo si sceglie grande e meglio è: il soffione grande eroga più acqua ed è più comodo per lavarsi e sciacquare via i residui dei saponi e dei vari prodotti utilizzati mentre ci si fa la doccia.

Poi si deve scegliere il doccino; questo deve essere soprattutto maneggevole, visto che lo si utilizza muovendolo e tenendolo con una sola mano.

In seguito bisogna scegliere il saliscendi.

Per chi vuole concedersi un piccolo lusso c’è la possibilità di inserire, all’interno del box doccia, una doccetta idromassaggio con più funzioni.

Bisogna scegliere con cura le componenti con cui realizzare la doccia da inserire nella propria stanza da bagno, perché il momento durante il quale ci si fa la doccia può trasformarsi in un momento di reale benessere in cui prendersi cura di sè.

Per realizzare la doccia dei propri sogni basta avere le idee chiare, ingegno e fantasia, ma soprattutto scegliere lo shop online giusto sul quale acquistare le componenti necessarie: Idroclic.it è l’e-commerce in grado di offrirti un’ampia scelta di prodotti a prezzi estremamente convenienti.

Il pc è utile per acquistare online i beni di prima necessità e non solo

Possedere e saper utilizzare un pc è davvero molto, molto utile.

Il pc non serve solo per lavorare, per studiare o per svagarsi ma anche per effettuare acquisti e non mi riferisco solo allo shopping, se cerchi un pc adatto a queste esigenze visita il sito www.pcassemblati.eu

Se possiedi un pc ed hai una connessione puoi, facilmente, comprare qualunque cosa sul web e puoi farlo, soprattutto, quando si verificano situazioni drammatiche come quella che sta vivendo non solo l’Italia ma tutto il mondo in questo momento.

A causa del Coronavirus (Covid-19) molti esercizi commerciali hanno chiuso ma non, ovviamente, coloro che vendono beni di prima necessità come il cibo e le medicine, cioè: i supermercati e le farmacie. Molti di questi esercizi però avevano già affiancato alla propria attività uno shop online.

Molti italiani, infatti, sono già abituati a fare la spesa online perché vivendo una vita piuttosto frenetica non hanno il tempo di recarsi al supermercato per acquistare il cibo ed i prodotti di prima necessità.

Attualmente è diventata una necessità fare gli acquisti online, così le attività che già avevano un e-commerce sono state subito pronte a fornire il proprio servizio di spedizione a chi non può uscire da casa perché rientra nelle categorie a rischio.

Per effettuare la spesa o acquistare delle medicine online basta utilizzare un pc, sia un pc portatile che un computer fisso, ed una connessione internet, così da potersi connettere ed andare sul sito sul quale si vogliono fare gli acquisti.

È davvero utile poter fare la spesa tramite il pc e comodamente stando in casa, soprattutto perché ci viene direttamente recapitata presso la nostra abitazione. 

Questa tipologia di servizio è utilissimo per chi in questo momento è a casa e non può muoversi, ma anche per chi lavora tutto il giorno e non riesce ad andare al supermercato o in farmacia, è utilissimo anche per chi non può portare pesi come le casse d’acqua. 

È importante che i supermercati e le farmacie abbiano un e-commerce non solo perché si possono, purtroppo, verificare eventi che portano le persone a non poter effettuare acquisti nei negozi fisici, ma anche perché bisogna dare sempre la possibilità ad utenti e clienti di poter acquistare i beni primari online.

La possibilità di comprare online, sui vari e-commerce, tutto quello che ci serve è un servizio indispensabile, anche quando non si verificano situazioni di emergenza.

È davvero molto comodo utilizzare questi servizi così da evitare lunghe ed immense file all’interno dei supermercati, evitare di perdere tempo per cercare un parcheggio nei pressi del negozio presso cui si devono effettuare gli acquisti, evitare di portare buste piene di roba o molto pesanti o, addirittura, casse d’acqua.

Se hai la possibilità acquista un pc, così potrai fare da casa sia la spesa di beni di prima necessità che di qualunque altra tipologia di prodotti.

Lo spumante italiano per il brindisi di Capodanno

Durante le feste natalizie e in vista del cenone di Capodanno i brindisi sono d’obbligo, e allora si fa spazio, come ogni anno, un dubbio quasi amletico: brindare al nuovo anno con lo Champagne o lo Spumante italiano? Questa volta per noi a prevalere è lo Spumante italiano che non delude mai, inoltre, le nostre bollicine non hanno nulla da invidiare a quelle dei cugini d’oltralpe per qualità e varietà. Quando si sceglie lo Spumante italiano ci sono delle regole da rispettare: mai abbinare uno spumante secco con i dolci perchè il suo gusto diventa sgradevole e metallico, e se volete brindare a fine pasto con uno spumante, magari accompagnato ad un dolce, ricordate di optare sempre per uno spumante dolce come il Moscato, clicca qui per saperne di più.

Ma al di là degli abbinamenti ecco alcuni spumanti italiani da stappare durante il brindisi di Capodanno.

1.Trento Doc, Giulio Ferrari Riserva Del Fondatore Extra Brut. Uno spumante che è cresciuto molto negli ultimi anni e che è stabilmente presente nelle classifiche dei migliori spumanti italiani. Si tratta di uno vino dal colore giallo brillante con riflessi dorati, il gusto invece apre le porte a note quasi cremose e vellutate che ricordano il gusto della frutta esotica. Uno spumante che si contraddistingue per eleganza e freschezza. 

2.Alto Adige doc spumante brut Praeclarus, uno spumante metodo classico, prodotto con le uve dei vigneti collocati più in alto della Cantina San Paolo, in Alto adige. La cantina che produce questo spumante negli ultimi anni si è molto rinnovata, producendo così uno degli spumanti di eccezzione del territorio italiano. Dal colore giallo paglierino e dal gusto elegante ed equilibrato. Essendo uno spumante secco, come abbiamo detto sopra, va accompagnato a piatti di pesce, crostacei e carne bianche ideale per chi non vuole aspettare il fine pasto per assaporare qualche bollicina.

3. Daunia Igp, Riserva Nobile Brut 2014, prodotto nella cantina D’Araprì vicino Foggia,dove sono prodotti alcuni tra i migliori spumanti d’Italia come questo Daunia Igp; sfatando il mito che al Sud non fosse possibile produrre un ottimo spumante con metodo classico. Questa bottiglia si presenta con un colore giallo luminoso e dorato, profumi avvolgenti che ricordano quelli dei dolci semplici e dei biscotti della nonna. Mentre al gusto questo vino appare fresco, vivace, pieno e voluminoso. Anche questo spumante come il precedente si sposa meglio con i piatti salati che con i dolci, anche in questo caso sono da preferire per l’abbinamento: pesce crudo, molluschi, crostacei e carni bianche.

La biancheria da letto e la biancheria da bagno: tutto ciò di cui hai bisogno se vivi da solo o stai per sposarti.

Di cosa si ha necessità quando si va a vivere da soli?

Che tu stia per sposarti o abbia deciso di andare a vivere da sola/o hai bisogno, certamente, della biancheria: sia da letto che per il bagno.

Ovviamente, se sei in procinto di sposarti, che tua sia la futura sposa o il futuro sposo, devi acquistare della biancheria nuova e bella allo stesso tempo. Acquista qui la biancheria per la tua casa.

Nella categoria della biancheria da letto rientrano:

  • Copriletto
  • Trapunte
  • Copripiumino
  • Lenzuola
  • Trapuntino
  • Coperte
  • Piumini da letto
  • Scaldasonno
  • Cuscini

Nella categoria della biancheria da bagno rientrano:

  • Completi da bagno
  • Accappatoi
  • Asciugamano
  • Telo doccia
  • Tappeti bagno
  • Pareo doccia

La lista della biancheria necessaria potrebbe sembrare lunga, ma in realtà non è così.

Esaminando i prodotti facenti parte delle due categorie, si capisce quanto siano tutti necessari.

Ad esempio, esaminando i prodotti della categoria “biancheria da letto”: il copriletto è importante perché dà armonia ed arreda la camera da letto; la trapunta è necessaria per dormire al caldo durante l’inverno; il copripiumino è davvero un accessorio utile perché protegge la trapunta, in quando coprendola evita che essa possa sporcarsi; le lenzuola, ovviamente, sono necessarie e bisogna averne almeno tre completi così da poterle cambiare con la giusta frequenza; il trapuntino ti permette di affrontare bene le stagioni come l’autunno o la primavera; le coperte, di qualsiasi materiale esse siano, possono essere utilizzate sia per il letto che quando ci si mette comodi sul divano ma ci si vuole coprire e stare al caldo; i piumini da letto sono caldissimi ma leggeri; lo scaldasonno è davvero utile in quanto è una coperta che si riscalda grazie all’utilizzo di una presa che si collega alla corrente elettrica, così da rendere piacevole il momento in cui si va a dormire; infine i cuscini che, ovviamente, sono necessari ed è importante sceglierli tenendo sempre conto delle nostre esigenze fisiche, perché riposare bene è fondamentale.

Della categoria “biancheria da bagno” fanno parte: i completi da bagno che riuniscono più pezzi insieme (questa è sempre un’ottima idea regalo!); gli accappatoi e le asciugamano non possono mai mancare, anzi di questi ogni persona dovrebbe possederne almeno due, così da poterli cambiare almeno una volta a settimana; sono necessari anche i tappeti all’interno del bagno, perché danno calore e raccolgono gli schizzi d’acqua provenienti dalle varie componenti del bagno; per chi invece dovesse trovare “poco pratico” l’accappatoio, può scegliere tra telo doccia o pareo doccia. 

L’elenco delle componenti della biancheria, da letto e da bagno, può sembrare corposo ma, per vivere al meglio la nostra casa, molti di questi prodotti non possono assolutamente mancare.

Sullo shop online di Pescatore puoi trovare tantissimi articoli dedicati sia alla biancheria da letto che alla biancheria da bagno. Inoltre, abbiamo anche tanti prodotti sia per il “Corredo sposa” che per il “Corredo sposo”.

Le migliori App per conoscere e abbinare il vino

Quante cose oggi possiamo fare con in mano un telefono?! Non c’è informazione che non può essere raggiunta con qualche click, con qualche ricerca o con una delle tante applicazioni che semplificano molti aspetti la vita di tutti i giorni: come quelle che ci permettono di poter prenotare il nostro turno negli uffici senza muoverci da casa.

Anche il mondo del vino è stato interessato dallo sviluppo di app, che tu sia un esperto, un appassionato o un semplice simpatizzante del settore non puoi non esserti reso conto delle molte applicazioni che si sono sviluppate anche in questo campo.

Ad oggi, quindi, sono sempre più numerose le applicazioni nel mondo vino che prolificano con grande successo, scaricabili gratuitamente sui nostri smartphone e tablets e che ci aiutano a scegliere e acquistare la bottiglia che desideriamo, permettendoci di conoscerlo sempre meglio e più a fondo.

Come abbiamo detto molte sono le app nuove, nata da poco e con grande successo, ognuna adatta ad un tipo di appassionato tecnologico di vino e alla sua esigenza. Eccone alcune app che potrebbero fare al caso tuo:

Plonk

Plonk è un’applicazione di vino dall’interfaccia molto intuitiva, semplice e lineare.  Un’app di scoperta del vino facile da usare, ideale per gli appassionati alle prime armi, permettendo a tutti di avvicinarsi al mondo del vino, anche chi non è un esperto di app e tecnologia. Plonk permette di conoscere le proprietà di diversi vigneti e delle bottiglie di vino in queste prodotti. Attraverso una guida semplice ti guida alla pronuncia, agli abbinamenti gastronomici e alla conoscenza di curiosità relative al vino che stai scegliendo.

Wine Searcher

È l’enciclopedia del vino da portare sempre con te. Basta fare una foto dell’etichetta del vino che vuoi conoscere e quest’app la scansiona ridandoti tutte le informazioni utili, il meccanismo funziona anche inserendo semplicemente il nome del vino. In questo semplice modo potrai conoscere tutto relativamente a quella bottiglia: prezzo, punteggio, cantina, tipi di uva e abbinamenti. Inoltre, non è un’app rilegata solo al mondo web perché ti permette di conoscere e cercare il rivenditore della bottiglia di vino che desideri più vicino a te, permettendoti di andare e acquistarla a colpo sicuro.

Delectable wine

Anche questa app permette con una semplice foto di andare a ricercare il vino da te scelto in un vasto database, consentendoti di conoscerne tutte le caratteristiche, leggere le recessioni degli altri bevitori, aggiungere tu stesso delle note e inoltre puoi seguire i profili degli altri utenti. In aggiunta questa app in base alle tue preferenze impara a conoscere i tuoi gusti proponendoti vini che si adattano alle tue esigenze e richieste.

Vivino

È una delle più famose e popolari app per il mondo del vino. Permette con una foto dell’etichetta della bottiglia di conoscerne in poco tempo prezzo, caratteristiche, abbinamenti e recensioni. Ma la vera singolarità di questa app è che ti permette di conoscere il rivenditore di quel vino, mettervi in contatto e procedere all’acquisto direttamente dall’app.

Wine World

World Wine è l’app giusta per chi ama il vino e vuole saperne di più. Permette di avere informazioni su vini di 17 paesi con 999 regioni vinicole e include informazioni generali su ciascun paese con relative mappe per le cantine presenti sul territorio. Inoltre attuando la tua posizione ti mostrerà la mappa delle cantine ed enoteche più vicine a te.

Capri una perla nel mediterraneo

Un’isola fra le più affascinanti nel mondo, una vera perla del Mediterraneo è Capri, un piccolo paradiso nel cuore del Golfo di Napoli e il Mar Tirreno, raggiungibile facilmente grazie agli aliscafi e ai traghetti che partono ogni giorno dai porti di Sorrento e Napoli, che consentono di organizzare gite per visitarla.

Simbolo di eleganza e fascino da sempre, l’isola di Capri offre incredibili bellezze naturali, storiche e artistiche.

I Faraglioni costituiscono una delle principali attrazioni di Capri. Le tre grandi scogliere rocciose che si trovano nel mare, non lontano dall’isola, sono uno spettacolo da non perdere e ammirare. Il Faraglione più alto arriva fino a 109 metri e rappresenta l’habitat naturale di un particolare rettile: la lucertola blu.

La Grotta Azzurra è uno spettacolo unico, un simbolo che quando si visita Capri non si deve perdere. Prende il nome dal colore blu che le sue acque riescono a conferire, un effetto che l’apertura della grotta, parzialmente immersa nel mare, regala ai turisti.

Osserva la bellezza naturale dell’isola salendo sul Monte Solaro, la vetta più alta dell’isola. Un luogo incantevole da visitare per i turisti che amano la natura. Dalla sua sommità si possono ammirare gli splendidi paesaggi naturali del Golfo e ammirare le varie specie di animali e piante che popolano una incredibile fauna e flora. Sono visibili anche i resti del castello di Barbarossa e l’Eremo di Santa Maria in Cetrella.

Durante la tua visita a Capri, ti suggeriamo di visitare la villa più imponente dell’isola. Villa Jovis è stata costruita in epoca romana dall’imperatore Tiberio, è situata sull’omonimo monte, noto anche come “Salto di Tiberio”, che è il precipizio sul mare dove, come raccontano le leggende, l’imperatore uccideva i suoi schiavi. La storia la descrive come un’incredibile opera in cui l’imperatore trascorse 12 anni della sua vita, amministrando l’intero impero dall’isola blu. Dalle varie zone della villa è possibile ammirare il panorama della città di Napoli, Procida e Ischia, la Penisola Sorrentina e le altre isole a nord di Capri. Potrai bere il caffè fra i buoni al mondo e assaporare i piatti tipici di pesce fresco, oltre all’ottima cucina napoletana.

Cosa serve ad una squadra forte come il Napoli

Il Napoli è una squadra che sta viaggiando ad un’ottima media punti, clicca qui per avere info sul calcio Napoli, basta tener presente il fatto che prima della sconfitta contro il Liverpool in Champions League, non perdeva una partita dal 29 settembre, contro la Juventus di CR7 in campionato.

Per quanto riguarda l’Europa invece, è stata proprio l’ultima partita a proibire al Napoli di entrare nelle 16 grandi d’Europa, infatti il terzo posto finale degli azzurri ha ottenuto un ottimo piazzamento con una sola sconfitta (quella contro il Liverpool), due vittorie e 3 pareggi. Di certo nulla di nuovo, si pensi che qualche anno fa i partenopei non si qualificarono agli ottavi di Champions con ben 12 punti. Ma allora cosa c’è che non funziona? Che cosa serve a una squadra forte come il Napoli?

I tifosi in città direbbero la “ciorta” ossia la fortuna, che di sicuro è mancata alla truppa di Ancellotti nella partita decisiva contro il Liverpool. Ma soprattutto quello che serve sono semplicemente poche pedine ma buone, una ogni reparto, per allargare la panchina e permettersi di lottare in campionato, in Europa League e in Coppa Italia. Anche il portiere potrebbe essere una prerogativa della società, gli azzurri nelle ultime 10 partite tra campionato e Champions hanno subito 9 reti, quasi una a partita, ma lo score è favorevole con le se 5 vittorie, 4 pareggi e 1 sconfitta.

Insomma, se i partenopei vogliono affrontare il campionato con serenità ed essere vittoriosi in Europa League, la prima cosa da fare è aggiungere una pedina di qualità in ogni reparto e continuare il lavoro che Ancellotti sta svolgendo molto bene, infatti il tecnico ha svolto un importante turn over, schierando in campo tutta la rosa, con buoni risultati. Tornare a vincere è possibile, ma bisogna giocare bene le carte durante il mercato di riparazione e investire di più sull’incredibile lavoro fatto da Sarri e continuato da Ancellotti.

Il Napoli è una squadra forte e mai come in questo momento ha bisogno di ulteriori innesti in tutti i reparti, soprattutto deve blindare campioni come Ounas, Zielinski, Hysaj, Callejon, Allan, Milik e Mertens e non sfruttare male la sessione invernale di calcio mercato. Facendo due o tre innesti di livello, il Napoli potrà far sentire la sua voce tra le più grandi d’Europa e insidiare la Juventus anche in campionato.